+

Non credo proprio che possa esistere nell’universo della scienza un campo più affascinante, più ricco di tesori nascosti e di deliziose sorprese, di quello della matematica.

Lewis Carrol

+

Equazioni parametriche della retta nello spazio

In questo video si spiega la rappresentazione della retta con le equazioni parametriche. Oltre alla teoria, contiene anche due esercizi rappresentativi svolti.

Per avere la dispensa della lezione scrivi a ilcenacolo.mail@gmail.com e sarà inviata gratuitamente.

Se il video ti è piaciuto metti un like.

ttps://youtu.be/IiBa34WGjAY

Immagine in intestazione: Di Vincenzo Bono – Opera propria, CC BY-SA 3.0

ttps://youtu.be/IiBa34WGjAY
+

Operazioni con i numeri decimali

Pubblico questo breve video sulle operazioni somma e sottrazione con i numeri decimali, programma di matematica della prima e seconda media.

Iscrivetevi al canale!

Foto intestazione di Gerd Altmann da Pixabay 

Cuba 1962: Sull’orlo dell’Armageddon — Nati per la Storia

Nell’ottobre del 1962 il mondo rimase con il fiato sospeso, con la consapevolezza di essere ad un passo dal precipitare nel baratro di una terza guerra mondiale, la quale con ogni probabilità avrebbe cancellato per sempre l’umanità dalla faccia della Terra. Protagonisti di quei giorni al cardiopalmo furono le due superpotenze della Guerra Fredda, Stati […]

Cuba 1962: Sull’orlo dell’Armageddon — Nati per la Storia
+

Scoprire di far ridere è come scoprire di essere la figlia del re.

Monica Vitti

Dovrei chiedere scusa a me stessa per aver creduto di non essere abbastanza.

Alda Merini

+

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.

Johann Wolfgang von Goethe

Corradino di Svevia — Historical Experience Now

Carissimo/a History Lover, buon momento! In occasione dell’anniversario della morte di Corrado di Svevia, ecco due paroline a riguardo. «Corrado di Svevia, conosciuto con l’appellativo Corradino, nacque a Landshut il 25 marzo del 1252 e morì a Napoli il 29 ottobre del 1268. Figlio dell’imperatore Corrado IV di Svevia, casato Hohenstaufen (come sempre le corone non erano […]

Corradino di Svevia — Historical Experience Now
+

Parlo spagnolo a Dio, italiano alle donne, francese agli uomini e tedesco al mio cavallo.

Carlo V d’Asburgo

+

Alessandro Barbero al Festival della Mente – Un podcast illuminante curato da Fabrizio Mele

Se siete appassionati di storia non potete non conoscere Alessandro Barbero, se invece questa materia non vi ha mai attratto particolarmente, provate ad ascoltarlo e potreste rimanere folgorati.

Il suo curriculum è importante, basta digitare su Google ed escono migliaia di risultati ed ora che lo avete visto vi sarete probabilmente ricordati di lui in tv, a Superquark o su Rai Storia.

Ma ciò di cui voglio parlare qui è il bellissimo lavoro che ha fatto Fabrizio Mele, ovvero creare un podcast che raccoglie le principali conferenze del prof. Barbero. Il podcast ha raggiunto ascolti impressionanti su tutte le piattaforme.

Fabrizio raccoglie gli audio delle conferenze, li lavora per renderli più godibili ripulendoli dai rumori e li pubblica puntualmente ogni domenica.

Vi invito quindi a seguire questo bellissimo podcast, magari mentre vi dedicate ad altro durante la giornata.

Lo trovate qui su Spotify oppure qui su Apple Podcast o qui su Google Podcast.

Fabrizio Mele è anche su Facebook e Instagram.

E per gli studenti delle scuole medie e superiori che mal digeriscono la storia, provate ragazzi ad ascoltare il professor Barbero e vedrete che la storia diventerà non una ma LA materia più divertente!

Grazie Fabrizio Mele!

+

In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio.

Gianni Rodari

Foto di Jo-B da Pixabay

+

L’approccio alla matematica

Mi capita spesso di confrontarmi con ragazzi adolescenti che hanno problemi con la matematica. Molto spesso alla base del problema dell’incomprensione di una o più parti dei programmi scolastici della scuola secondaria ci sono lacune che si radicano nella primaria, soprattutto nella seconda e la terza classe, riguardanti le tabelline e le proprietà delle quattro operazioni che impediscono di avere un approccio “fluido” con i numeri. Oltre a questo vi è spesso la ritardata responsabilizzazione dei ragazzi, che sono esentati fino a età maggiori rispetto al passato da piccoli compiti di economia domestica che abituavano ad una certa dimestichezza con i numeri, come per esempio poteva essere andare dal droghiere per acquistare delle cose per casa, oppure andare a scuola da soli e comprare il panino. Oggi capita che un dodicenne che studia i numeri decimali e le frazioni non sappia al volo che per comprare una cosa da 2,50€ ci vogliono 25 monetine da 10 centesimi.

Ecco dunque che approcciarsi alla matematica partendo dalla realtà che ci circonda serve senza dubbio a renderla più simpatica, perché finalmente si capisce che “serve a qualcosa”.

Ciò rimane vero anche più avanti negli studi, quando è opportuno evidenziare le correlazioni tra la matematica e la fisica per esempio, anche se per esperienza posso affermare che se l’approccio iniziale, fino a 12-13 anni, è stato corretto, difficilmente i problemi emergono in età maggiori.